Il DNA, il manuale di istruzioni che ci rende unici

La vita è complessa e differente, ma ha una componente comune: il DNA, acronimo di Acido Desossiribonucleico.
Il DNA è una molecola presente in tutti gli esseri viventi che contiene i messaggi genetici essenziali a tutte le specie per esistere e svilupparsi.
Gran parte del DNA presente è identico a quello dei più antichi esseri viventi che hanno abitato la Terra ed è causa di queste origini condivise che siamo connessi ai rettili, ai pesci, alle piante ed addirittura ai batteri.

Tutte le cellule di un organismo hanno copie di DNA, la cui maggior parte è situato nel nucleo delle cellule.
All’interno del nucleo ci sono i cromosomi, disposti in coppie.
A seconda della specie, il numero di coppie di cromosomi cambia: i gatti ne hanno 19, i cani 39, il mais 20 e gli ananas 25. Gli esseri umani ne hanno 23 coppie.

Il DNA è una molecola a doppio filamento contenente informazioni genetiche che codificano differenti messaggi a seconda della loro base chimica rappresentata dalle lettere A, T, C e G.
I segmenti di DNA che hanno una specifica sequenza di basi per sintetizzare le proteine sono chiamati geni e sono responsabili delle funzioni e delle caratteristiche di un organismo.
Il materiale genetico di un essere vivente è chiamato genoma, e contiene il “manuale di istruzioni” di cui ha bisogno per formarsi, operare e riprodursi.
Il DNA umano consiste in circa 3 miliardi di basi chimiche, e circa il 99,9% delle sequenze base sono simili in tutte le persone; piccole differenze sono responsabili delle variazioni nelle caratteristiche degli individui e ci rendono differenti l’uno dall’altro.

Ogni nastro della doppia elica del DNA serve da modello per duplicare la sequenza base.
Quando si divide, ogni cellula crea due nuove cellule identiche all’originale.
Questo è il motivo per cui le caratteristiche delle specie sono trasmesse da una generazione ad un’altra.
Quando il DNA di due cellule si unisce, come avviene con la riproduzione umana, i discendenti ereditano le informazioni genetiche da ciascuno dei propri parenti.
La scoperta della doppia elica del DNA ci ha finalmente permesso di capire il modo in cui le informazioni responsabili dei tratti vengono trasmesse, e come cambiano.
Ciascuno dei nostri tratti, come il comportamento, dipende da come il genoma interagisce con l’ambiente circostante; anche le forme di vita più semplici possono differenziarsi nel corso delle generazioni, in risposta ai cambiamenti ambientali.

Abbiamo appena iniziato a capire il DNA, ma una cosa è in ogni caso certa: la biotecnologia, la scienza dedicata ad applicare queste conoscenze per portare benefici alla società, è diventata una delle aree di ricerca più impegnative del 21° secolo.

[Credits: Museu do Amanhã – Rio de Janeiro]