800 800 800
DIETA E
FITNESS

 

Il test genetico Dieta e Fitness è l’unico test che analizza più di 300 geni.
Sono i dati genetici indispensabili per ottimizzare la tua dieta e la tua attività fisica, al fine di  migliorare il tuo benessere personale. 

 

OTTIENI I DATI FONDAMENTALI PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE

 

Il test Dieta e Fitness di DNApro  ti permette di conoscere il tuo metabolismo ed il modo in cui assorbi gli alimenti, saprai quali cibi assumere, quali evitare e le tue predisposizioni alle intolleranze alimentari, avrai quindi tutte le informazioni genetiche utili per una alimentazione corretta, per perdere peso e mantenersi in forma.


Scopri di più

L’analisi di ben 150 geni ti permette di conoscere i tuoi dati genetici, tutti supportati scientificamente:

–      IL LIVELLO DI ASSORBIMENTO DI VITAMINE E SOSTANZE UTILI ALL’ORGANISMO: questo dato ti permette di sapere quali Vitamine assorbi correttamente e quali meno, con l’aiuto del tuo medico potrai pianificare un corretto regime di integrazione mediante alimenti corretti e integratori specifici.

Questo ti permette di sapere esattamente le tue carenze , senza dover prendere indiscriminatamente altre vitamine non indispensabili.

Le Vitamine e gli elementi analizzati sono:

Vitamina A (gene RBP4): contribuisce alla crescita e rigenerazione della pelle e l’elasticità dei capelli. Attività antiossidante rinforzante delle difese immunitarie. E’ necessaria per la produzione dello sperma e lo sviluppo dei testicoli

Vitamina B6 (geni ALPL e NBPF3): è coinvolta nel metabolismo degli aminoacidi e delle proteine, nella sintesi degli ormoni e dell’emoglobina. E’ necessaria per la normale attività del sistema nervoso e nella sintesi degli acidi nucleici.

Vitamina B9 (gene MTHFR): per la formazione dei globuli rossi, degli aminoacidi, serotonina e adrenalina, cellule della pelle, capelli etc..

Vitamina B12 (genei FUT2, CUBN, TCN1 e MUT): favorisce il metabolismo dei grassi, la produzione di sangue, stimola la crescita e abbassa il livello di colesterolo

Vitamina C ( gene SLC23A1): aumenta le difese e assorbe le tossine, aumenta l’elasticità dei vasi sanguigni, attiva il sistema endcocrino e facilita l’assorbimento del ferro

Vitamina D (associazione di numerosi geni): fondamentale per la formazione di osso nella crescita, regola il metabolismo del calcio e del fosforo ed elimina i metalli pesanti dal sangue

Vitamina E ( geni BANK1, CETP,LIPC,LIPG,APOB,LDLR,ANGPTL3 e APOA1-C3-A4-A5): potente antiossidante ha effetti di ringiovanimento sulle cellule, previene l’invecchiamento, aumenta le difese, previene la trombosi, migliora le funzioni del sistema riproduttivo e aiuta la gravidanza

Ferro (geni ACTL6B e TMPRSS6): necessario alla produzione di emoglobina, alla formazione degli ormoni tiroidei, favorisce il sistema immunitario e interagisce con le vitamine del gruppo B

Calcio (gene CASR): forma le ossa e i denti, è fondamentale nella coagulazione, influenza la sintesi degli acidi nucleici e regola l’equilibrio acido base

Selenio (geni AGA e SCL39A11): necessario a basse dosi ha attività antiossidante e difende l’organismo dai radicali liberi, partecipa alla formazione degli ormoni tiroidei e protegge il cuore

–     IL COMPORTAMENTO ALIMENTARE, nel quale si analizzano i geni per:

Assorbimento degli zuccheri (gene GLUT2): in caso di marcatori genetici specifici può essere indicato ridurne il consumo integrando l’alimentazione con carboidrati complessi o frutta.

Senso di sazietà (gene FTO): può essere sensoriale (primaria) e metabolica (secondaria). La sazietà primaria si verifica a seguito della stimolazione del gusto e dell’olfatto, per cui compare già durante il mangiare, aumentando i livelli di glucosio e acidi grassi. La sazietà secondaria si verifica in seguito all’assorbimento dei principi attivi nel sangue. Le persone con senso di sazietà secondaria possono mangiare più cibo di quanto necessario prima di avvertire sazietà e questo può portare alla tendenza ad ingrassare.

Desiderio di spuntini durante la giornata (gene LEPR): la frequenza dei pasti può essere associato alla genetica, e tale indicazione può essere utile per controllarne la frequenza.

Risposta al gusto amaro (gene PRH1): la predisposizione genetica può causare la differente risposta al gusto amaro, le persone con una aumentata sensitività al gusto amaro, può influire in modo scorretto sul comportamento alimentare.

Risposta al “gusto dolce” (gene TAS1R3): Il senso del dolce è percepito da speciali recettori ( proteine G) localizzati sulla punta della lingua, persone con una bassa sensitività possono mangiare quantità di dolci più grandi rispetto a quelli con una sensitività aumentata.

Risposta al senso di sazietà ( gene TRAK1): Le persone con basso senso di sazietà tendono a porzioni più abbondanti per pasto, con un aumentato apporto calorico con tendenza la sovrappeso se non bilanciato da attività fisica.    

Intolleranza ai cibi, nel quale si analizzano le predisposizioni su:

Metabolismo della caffeina (gene ADORA2A): la caffeina può avere effetti positivi e negativi nell’organismo, per cui una elevata sensitività può comportare alcuni rischi se non si contiene l’assunzione.

Sensitività all’alcool ( geni ALDH2 e ADH1B): Il test fornisce informazioni sulla predisposizione all’accumulo di acetaldeide, metabolita primario dell’alcool. La tolleranza all’alcool può essere considerata da un lato per la tendenza alla comparsa di sintomi particolari durante l’assunzione, dall’altro come un fattore di rischio per lo sviluppo di dipendenza.

Intolleranza al lattosio ( gene MCM6): Il lattosio è uno zucchero naturale che si trova solo in latticini e latte. Il lattosio è spesso chiamato zucchero di latte. Senza un enzima chiamato la lattasi, il lattosio non può essere metabolizzato. Il lattosio è una fonte di energia, normalizza il metabolismo del calcio nell’organismo; supporta la normale microflora intestinale promuovendo la crescita dei batteri lactobacillus. L’intolleranza al lattosio può essere osservata negli adulti nel caso in cui il test genetico rilevasse particolari marcatori del DNA .

–      METABOLISMO DEI LIPIDI:

Predisposizione al livello ematico di Colesterolo (geni SOX17,MIR18A, CSNK1G3, CMTM6, LOC84931, INSIG2, ASAP3, ABCB11, FAM117B, UGT1A1, PXK, KCNK17, HBS1L, GPR146, VLDLR, VIM-CUBN, PHLDB1, PHC1-A2ML1, DLG4, TOM1 e PPARA): il test misura la predisposizione genetica al livello di colesterolo nel sangue, che dipende in larga parte dalla sua sintesi nel fegato ed in minor grado dall’assunzione di grassi animali esogeni.

Predisposizione al livello ematico di LDL ( geni DLG4, VLDLR, UGT1A1, PIGV-NROB2, ANXA9-CERS2, EHBP1, INSIG2, LOC84931, FN1,CMTM6, ACAD11, CSNK1G3, MIR148A, SOX17, BRCA2, APOH-PRXCA, SPTLC3, SNX5, MTMR3 e PPARA): La lipoproteina a bassa densità (LDL) appartiene a un gruppo di proteine responsabili dell’aterosclerosi ed è una delle proteine che trasporta il colesterolo nel sangue; il colesterolo LDL è chiamato “colesterolo cattivo”, a causa della sua relazione con il rischio di aterosclerosi.

Predisposizione al livello ematico di HDL ( 26 geni ricercatiPIGV-NR0B2 HDGF-PMVK ANGPTL1 CPS1 ATG7 RBM5 STAB1 GSK3B C4orf52 FAM13A ADH5 RSPO3 DAGLB SNX13 IKZF1 TMEM176A MARCH8-ALOX5 OR4C46 KAT5 MOGAT2-DGAT2 ZBTB42-AKT1 FTO HAS1 PEPD ACAD11): La lipoproteina ad alta densità (HDL) ha attività anti-aterosclerotica, il colesterolo HDL è chiamato “colesterolo buono” (alfa colesterolo) .

Predisposizione al livello ematico di Omocisteina (geni MTHFR e GPR51): L’omocisteina è un aminoacido che non viene ottenuto dalla dieta, ma viene sintetizzato dall’organismo. L’iperomocisteinemia è un fattore di rischio per le complicanze tromboemboliche venose, lo sviluppo dell’aterosclerosi e delle malattie cardiovascolari.

Predisposizione ai livelli ematici di trigliceridi (geni PIGV-NR0B2 RSPO4 MARCH8-ALOX5 FTO MIR148A LRPAP1 VEGFA MET AKR1C4 PDXDC1 MPP3 INSR PEPD): I trigliceridi (TG) sono esteri derivanti da glicerolo e acidi grassi più alti. I trigliceridi circolano nel flusso sanguigno come componenti di chilomicroni e lipoproteine a bassa densità (VLDL).

  • Text Hover
  • Text Hover
OTTIENI I DATI FONDAMENTALI PER UNA CORRETTA ATTIVITA’ FISICA:

Il test Dieta e Fitness di DNApro  ti permette inoltre di conoscere il tuo livello ormonale,  la tua predisposizione a traumi ed infortuni , dati sui tuoi segni vitali, le caratteristiche fisiologiche , fisiche e strutturali che caratterizzano il tuo fisico.Mediante tali dati saprai quali sport sono più adatti a te, gli esercizi della palestra che ti permettono di ottimizzare le tue performance, i tuoi punti di forza ed i tuoi limiti fisiologici sui quali è possibile lavorare con l’aiuto di un trainer.

Scopri di più

L’analisi di ben 160 geni ti permette di conoscere i tuoi dati genetici supportati scientificamente:

Estradiolo (gene CYP19A1): aumenta la sensibilità all’insulina, favorisce la memoria e il buon umore, la concentrazione, la giusta densità ossea, il sonno regolare, una normale libido e attiva i processi metabolici.

Estradiolo/Testosterone rapporto ( gene CYP19A1): La prevalenza del testosterone determina l’aspetto mascolino, la formazione della massa muscolare e la densità ossea mentre l’estradiolo rallenta lo sviluppo della massa muscolare e dell’osso

Testosterone (gene SHBG): Effetto sull’umore, sulla massa muscolare e sulla formazione della struttura ossea

Leptina (gene LEP): E’ una proteina fatta dalle cellule adipose e informa il cervello della massa grassa dell’organismo. Bassi livelli di leptina sono responsabili dell’obesità e partecipa all’insorgere del diabete tipo 2

Ritmo circadiano (gene CLOCK): Uno dei motivi per cui il peso non si riduce con la dieta adeguata dipende dai cambiamenti del ritmo circadiano che danneggia la regolazione del metabolismo

Tendinopatia Achillea (COL5A1 MMP3): Frequente in sportivi per sovraccarico del tendine di Achille si manifesta tra i 40-60 anni anche per una non corretta tecnica di allena mento

Rottura dei legamenti (COL1A1 COL3A1): Conseguenza di stiramenti eccessivi, è tipica quella dei crociati del ginocchio. Esiste la predisposizione genetica a questa patologia

Lussazione di spalla (COL1A1): Può dipendere da cause esterne o per patologie particolari anche per la grande mobilità dell’articolazione scapolo omerale

Contusione cranica (APOE): E’ una forma leggera di trauma cranico dipendente da incidenti e/o movimenti improvvisi anche durante le pratiche sportive

Vene Varicose (HFE TIMP2): E’ una malattia che provoca la dilatazione delle vene superficiali delle gambe (safene) dipendente da un cattivo funzionamento delle valvole venosee)      Artrosi del ginocchio – E’ una progressiva degenerazione della cartilagine jalina che ricopre l’articolazione del ginocchio e la predisposizione genetica è una delle cause più importanti

Artrosi dell’anca (ASTN2 CHST11): Dipende da una progressiva degenerazione della cartilagine dell’articolazione coxo-femorale e la predisposizione genetica è tra le cause più importanti

Trombosi venosa profonda (F5): E’ una patologia caratterizzata dalla formazione di coaguli nelle vene profonde soprattutto delle gambe. Colpisce il 10-20% dalla popolazione e la predisposizione genetica è una delle cause

Trauma cranico (APOE): Alcune persone hanno una predisposizione genetica al rischio di danni permanenti cerebrali a seguito di un trauma cranico trattato in ritardo

Potenza fisica (ACTN3 IGF1 IL6 MTHFR AGT AMPD1 HIF1A ADRB2 NOS3 PPARA PPARG IGF1R ): L’analisi genetica consente di conoscere la propria predisposizione a sviluppare fibre muscolari adatte a sforzi fisici

Endurance (PPARA AMPD1 NFATC4 HIF1A PPARD PPARGC1A PPARGC1B TFAM TSHR UCP2 UCP3 VEGFA AGTR2 NFIA-AS2 ACE HFE): E’ la capacità di eseguire esercizi per tempi lunghi senza esaurimento muscolare.

  • Text Hover

IL TUO TEST È PRONTO PER TE.
CHE ASPETTI?

 

290€

*L’acquisto deve essere eseguito per singola persona, ed i dati inseriti devono corrispondere a quelli

della persona che si sottopone al test.

Acquistando più test per la singola persona, il costo dei test, successivi al primo, è di soli 90 Euro.

Cliccando su “acquista” entrerai nel portale Secure Web, che garantisce i tuoi acquisti con la massima sicurezza.